Il tuo 5x1000 al CRO

Il 5 per 1000 è la quota di IRPEF che ogni contribuente può destinare, senza alcun costo o aggravio fiscale, agli enti che svolgono attività di ricerca scientifica e sanitaria. È importante esercitare questo diritto di scelta.

5x1000

Come fare

Per destinare il tuo 5x1000 al Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, scrivi nella sezione Finanziamento della ricerca sanitaria della tua dichiarazione dei redditi il codice fiscale del Centro di Riferimento Oncologico: 00623340932.

Che cosa realizziamo con il 5x1000?

Protonterapia
Il CRO, di concerto con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, sta acquisendo la Protonterapia e formando il personale necessario. Questa apparecchiatura utilizza particelle subatomiche a basso trasferimento lineare di energia che raggiungono il tumore con grande precisione salvaguardando i tessuti sani circostanti. L'obiettivo è un aumento del controllo della neoplasia e della sopravvivenza con minori effetti collaterali. Per questa grande sfida logistica, scientifica e finanziaria richiediamo un vostro sostegno particolare!

Adotta un ricercatore
Investire oggi per avere domani validi professionisti è un obiettivo-chiave del CRO. Per conseguirlo è necessario agire su più fronti: preparando e formando le nuove generazioni, migliorando gli ambienti, allestendo con alta tecnologia i laboratori di ricerca. L’Istituto, con il vostro aiuto, potrà continuare a intepretare la riforma voluta dal Ministero della Salute e inserire altri ricercatori in un processo decennale di stabilizzazione.

Patient Education & Empowerment
La ricerca per il Paziente con il Paziente: il CRO persegue il suo modello di comunicazione diffusa che punta al confronto e al dialogo, alla formazione degli operatori stessi e a percorsi assistenziali innovativi che siano condivisi dall’inizio con i Pazienti e le loro associazioni. Ai Cittadini offriamo materiale informativo e occasioni di incontro per la prevenzione dei tumori e l’autodifesa contro la disinformazione. Una salute equa e sostenibile richiede sforzi sia di prevenzione che di cura e il contributo di tutti.

Le nuove frontiere della ricerca
Il CRO studia e sperimenta nuovi approcci come la medicina di precisione, l’immunoterapia, la farmacogenetica e le terapie cellulari, che possono curare o almeno rallentare un tumore colpendone i bersagli molecolari specifici (utilizzando appositi biomarker). Cura e prevenzione parlano sempre più lo stesso linguaggio, favorendo anche l’uso della biologia molecolare per la diagnosi precoce dei tumori. Una cellula non diventa tumorale all’improvviso, ma attraverso modificazioni molecolari potenzialmente reversibili.