Lo staff multidisciplinare

Nell'adolescenza, la malattia innesca emozioni e reazioni molto particolari, sia nel giovane che nell’ambiente di cura che li ospita. Per accogliere e rilanciare questa sfida, un team di professionisti di diversa formazione si dedica ogni giorno all’assistenza dei ragazzi, con l'obiettivo di rendere questa esperienza non solo la migliore cura possibile, ma anche un'occasione di crescita degna di essere vissuta.

Il medico

I medici si occupano della programmazione e dell'attuazione del percorso diagnostico, terapeutico e dei follow-up. L'équipe è composta da specialisti in Oncologia Pediatrica, Oncologia Medica, Oncologia Radioterapica, Ematologia, Trapianto di cellule staminali, Terapia del dolore e Cure palliative. Durante la permanenza in Istituto diversi medici seguiranno il giovane paziente assieme a una figura principale di riferimento esperta nella tipologia specifica di malattia.

L'infermiere

Numerosi infermieri si alternano in Area Giovani per assistere i giovani pazienti e i loro familiari. È loro compito provvedere alla somministrazione della terapia farmacologica, della chemioterapia e della terapia di supporto, e più in generale di monitorare costantemente l’andamento della salute durante la degenza. L’attività infermieristica è garantita 24 ore su 24 e si svolge su tre turni di lavoro: 7:00-14:00, 14:00-21:00 e 21:00-7:00.

Il coordinatore infermieristico ha la responsabilità della gestione, organizzazione e sviluppo delle attività infermieristiche dell’Area Giovani. Coordina i ricoveri ordinari e in day hospital, oltre alle prestazioni ambulatoriali (prelievi, medicazioni e lavaggi del catetere venoso centrale). Al coordinatore vanno comunicati gli esiti degli esami eseguiti a domicilio.

Lo psicologo

Fin dall'inizio del percorso di cura, lo psicologo offre momenti di incontro volti ad accogliere eventuali bisogni di natura psicoemotiva collegati alla malattia, ai trattamenti, alla degenza e al follow-up. Lo psicologo può fornire dei test allo scopo di valutare il livello di informazione su malattia, stato emotivo e aspetti legati alla sfera psicologica.

Il tecnico di radiologia/radioterapia

Il tecnico di radiologia si occupa degli esami radiologici e di medicina nucleare, che servono per diagnosticare la patologia e valutarne l'andamento nel tempo. Il tecnico di radioterapia è l'operatore che sovrintende a eventuali percorsi di radioterapia: conduce le procedure per la terapia radiante preparando il paziente, spiegandogli la procedura e posizionandolo adeguatamente. Per ogni paziente vengono preparati dispositivi personalizzati per il corretto trattamento (schermi, maschere, cuscini "sagomabili" ecc.).

Il fisioterapista

Il fisioterapista svolge interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità e quelle viscerali. In particolare, provvede a realizzare interventi di prevenzione, cura e riabilitazione delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando terapie fisiche, manuali e massoterapiche. Se necessario, addestra all’uso e verifica l’efficacia di protesi e ausili.

Il dietista

Il dietista è l'operatore sanitario competente per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione, compresi gli aspetti educativi e di collaborazione con pazienti alle prese con difficoltà alimentari conseguenti alla malattia o alle terapie eseguite.

L'educatore

Obiettivo prioritario dell’inserimento della figura di un educatore professionale in Area Giovani è fornire ai ragazzi un'adeguata accoglienza e la sicurezza che durante il ricovero non vengano spezzati i legami del vissuto quotidiano. L’educatore coinvolge il bambino/ragazzo in esperienze significative, in modo da potenziarne l’autostima e aiutarlo a sconfiggere le paure e a mobilizzare energie positive utili alla guarigione. Compito dell’educatore non è quello di far trascorrere il tempo, ma quello di aiutare il malato a vivere la malattia come parte della vita e non come elemento di emarginazione. Suo principale impegno è quello di fare in modo che il bambino/ragazzo non smetta di giocare, studiare, ridere, scherzare, a causa della malattia.

Il bibliotecario

All’interno della Biblioteca dell’Istituto, c’è un’area denominata Biblioteca per i Pazienti che si occupa sia degli aspetti informativi sia della promozione della letteratura di svago. Sono disponibili libri, riviste, fumetti, letture, Dvd e altro materiale. Il bibliotecario è il responsabile della scelta e della conservazione delle pubblicazioni messe a disposizione.

L'assistente religioso

Attraverso l’ascolto e il dialogo, l'assistente religioso mira al sostegno spirituale della persona malata e dei suoi familiari. Qualora tu non desideri questo tipo di supporto, o preferisci rivolgerti a un assistente religioso di tua fiducia, puoi liberamente comunicarlo al coordinatore infermieristico.

Il volontario

Diverse associazioni di volontariato e di genitori offrono servizi all’interno del Centro di Riferimento Oncologico. Con il loro sostegno agevolano la permanenza del paziente in Istituto. Se desideri qualche approfondimento in merito alle attività da loro proposte, in particolare quelle che riguardano più da vicino l’Area Giovani, puoi chiedere informazioni al coordinatore infermieristico, alla Biblioteca per i Pazienti oppure consultare la pagina dedicata alle Associazioni Amiche.