Studi clinici

Valutazione della dose radioterapica ricevuta dalle sottostrutture cardiache nei pazienti pediatrici affetti da linfoma di Hodgkin con localizzazione mediastinica. Analisi retrospettiva multicentrica (HL-Heart)

Ricercatore principale

Maurizio Mascarin

Descrizione

I sopravvissuti per linfoma di Hodgkin trattati in età pediatrica rappresentano un gruppo di pazienti ad alto rischio di insorgenza di eventi avversi cardiaci clinici e subclinici legati al trattamento. Sia la chemioterapia che la radioterapia sono responsabili di possibile insorgenza di cardiotossicità. Con questo studio ci si pone l’obiettivo di identificare i parametri dosimetrici associati a un rischio di insorgenza di patologia cardiovascolare a 5-20 anni dal trattamento radioterapico in pazienti trattati in epoca pediatrica per linfoma di Hodgkin con localizzazione mediastinica.

Stato

Aperto all'arruolamento

Prerequisiti

Rientrano nella popolazione in studio tutti i pazienti che abbiano afferito alle strutture coinvolte, affetti da linfoma di Hodgkin con localizzazione mediastinica arruolati nell’ambito del protocollo AIEOP-LH-2004 e sottoposti a trattamento radioterapico nell’arco temporale 2004-2017.

Tutti i pazienti devono:

  • essere stati sottoposti ai regimi chemioterapici e radioterapici specificati nel protocollo;
  • essere in possesso di: una stadiazione clinico-strumentale a conferma di malattia con localizzazione mediastinica, una TC con mezzo di contrasto delle sedi interessate all’esordio (eseguita al termine della schedula chemioterapica e prima dell’inizio della radioterapia) e un piano di cura radioterapico;
  • aver fornito un consenso informato scritto.

Patologia

Linfomi

Sponsor

Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica (AIEOP)